Matteo Montani è nato a Roma nel 1972. Vive e lavora a Bologna.

 

Ha cominciato la sua attività espositiva nei primi anni 2000 allo Studio Casoli Milano e vincendo il Premio Suzzara. Nel 2005 espone alla Galleria Bonomo di Bari e dal 2007 comincia un lungo sodalizio con il gallerista Fabio Sargentini della galleria L’Attico di Roma. Espone alla XV Quadriennale d’arte e in diversi Musei in Italia e all’estero come il MAR di Ravenna, il MAC di Lissone, La Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Roma, il Museum Am Dom di Würzburg in Germania, il Serlachius Museum in Finlandia.

 

Numerose le mostre personali e collettive in gallerie private all’estero da New York a Berlino, Atene, Londra, Pechino.

 

Ha vinto nel 2018 il Premio Michetti e nel 2021 il PAC (Premio Arte Contemporanea) indetto dalla Direzione Generale Creatività Contrmporanea e dal Ministero dei Beni Culturali.

 

Sue opere sono presenti in numerose collezioni tra le quali quella della Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, il Duomo di Würzburg, la Collezione Artefiera a Bologna, i Musei Vaticani, la Collezione UniCredit a Milano.

 

Crede che in Pittura si possa operare il miracolo, al momento opportuno.

×