logo
  • aba_urbino 19 Giugno 2021 | In occasione della seconda edizione del Festival cinematografico “I luoghi dell’Anima”, ...
  • aba_urbino 11 Giugno 2021 | Corpo vita/corpo cosa con Alessandra Franetovich 18/06/2021 ore 18:00 Link in Bio
  • aba_urbino 10 Giugno 2021 | In Folio Workshop della Scuola di Grafica in collaborazione con Museo della Carta e della ...
  • aba_urbino 05 Giugno 2021 | Nel nome di Tonino. Oggi Werner Herzog, uno dei più famosi e celebrati registi tedeschi, salirà ...
  • aba_urbino 05 Giugno 2021 | Incontro con Francesco De Grandi giovedì 10 giugno ore 10 Link in Bio Francesco De Grandi è ...
  • aba_urbino 04 Giugno 2021 | "SENZA FILI - Procedure di straordinaria manomissione", progetto finale del secondo anno del ...
  • aba_urbino 04 Giugno 2021 | Il Mestiere delle Arti: dentro il sistema dell’arte con alcuni dei protagonisti con Arcangelo ...
  • aba_urbino 03 Giugno 2021 | InSede — Mostra di fine anno Corso di Scultura Triennio (@scultura_abaurbino) Prof. Giancarlo ...
  • aba_urbino 03 Giugno 2021 | "Nei sogni cominciano le responsabilità" 29.05.2021 In una foresta di_segni — Scuola di ...
  • aba_urbino 01 Giugno 2021 | "Nei sogni cominciano le responsabilità" 29.05.2021 Laika MCMLIV (@laika_mcmliv) In occasione ...
  • aba_urbino 28 Maggio 2021 | Corpo vita/corpo cosa con Laura Perrone 03/06/2021 ore 18:00 Link in Bio
  • aba_urbino 27 Maggio 2021 | La conferenza "Arte e strategie nell'Antropocene" con Matteo Meschiari è stata annullata.
  • aba_urbino 26 Maggio 2021 |
  • aba_urbino 25 Maggio 2021 | Arte e strategie nell'Antropocene con Matteo Meschiari Venerdì 28 maggio 2021 ore 16:00 Link ...
  • aba_urbino 22 Maggio 2021 | Incontro con Nicola Verlato giovedì 27 maggio 2021 ore 10 Link in Bio
  • aba_urbino 21 Maggio 2021 | Nei sogni cominciano le responsabilità 29.05.2021 Link in Bio Programma h 10:00 Accademia ...
  • aba_urbino 21 Maggio 2021 | Il Mestiere delle Arti: dentro il sistema dell’arte con alcuni dei protagonisti con Bruno ...
  • aba_urbino 21 Maggio 2021 | Corpo vita/corpo cosa con Carolina Gestri 28/05/2021 ore 18:00 Link in Bio
  • aba_urbino 18 Maggio 2021 | In occasione della nomina del nuovo Presidente Alessandro Allemandi e della sua prima visita ...
  • aba_urbino 15 Maggio 2021 | Incontro con Francesco Lauretta giovedì 20 maggio 2021 ore 10 Link in Bio
  • aba_urbino 14 Maggio 2021 | Il Mestiere delle Arti: dentro il sistema dell’arte con alcuni dei protagonisti con Marco ...
  • aba_urbino 14 Maggio 2021 | L’atto creativo e i cicli dell’hype, dalla realtà virtuale agli NFT con Domenico ...
  • aba_urbino 09 Maggio 2021 | Il Mestiere delle Arti: dentro il sistema dell’arte con alcuni dei protagonisti con Fabio ...
  • aba_urbino 08 Maggio 2021 | Per vedere lo spettacolo della @scuola_di_scenografia_urbino "in una foresta di_segni" è a ...
  • aba_urbino 08 Maggio 2021 | In una foresta di_segni Progetto della @scuola_di_scenografia_urbino Aulateatro via Timoteo ...

Libertà raggiunta…

Cari studenti, cari docenti, cari dipendenti,

la possibilità rincuorante di poter accedere ai locali dell’Accademia, di poter frequentare le lezioni in presenza (sia pure a ingresso scaglionato), il sapore, insomma, confortante, della quasi ritornata normalità, non deve far dimenticare che questo conforto deriva dal rispetto delle norme di protezione anti-contagio: le quali reggono la tuttora esile, labile, possibilità di conservare la condizione raggiunta dopo mesi faticosi di sacrifici per tutti. 

Più si osservano queste regole, più si tutela la facoltà di mantenere lo stato prezioso (e al quale NON vogliamo rinunciare), di raggiunta quasi-normalità.

Ricordate certamente la poesia di Montale che ci è stata proposta sin dalle scuole medie: «Felicità raggiunta, si cammina per te su fil di lama. /Agli occhi sei barlume che vacilla, / al piede, teso ghiaccio che s’incrina». Ecco: sostituite a «felicità» «libertà» (che è poi la stessa cosa), e il paragone con l’impegno che dobbiamo mettere nel proteggere il bene della ritrovata libertà-felicità, appare evidente.

Pertanto, nel rendervi partecipi della bella lettera che la ministra Cristina Messa ha indirizzato a università, accademie, istituzioni d’alta formazione in genere – evidenziando la volontà di garantire, in condizioni di sicurezza, l’apertura sempre maggiore alla didattica in presenza – mi faccio, nello stesso tempo, portavoce delle raccomandazioni volte allo «scrupoloso, attento, ossequio dei comportamenti anti-contagio» nelle aule, nei laboratori, in ogni ambiente dell’Accademia.

Questi comportamenti, infatti, sono da considerare «doveri» personali di ciascuno: docenti, studenti, dipendenti, collaboratori della nostra Istituzione. Scrive ancora la ministra Messa: «Nel consentire il rientro ad una didattica sempre più in presenza, confermo l’esigenza per ciascun docente di consentire l’accesso alle aule ed agli ambienti di studio di un numero non diverso da quello autorizzato dallo studio commissionato al responsabile della sicurezza e di attestare nel registro di classe con la massima precisione gli studenti in presenza».

Ricordo infine, che l’accertamento di un caso di positività al virus non rappresenta una «lettera scarlatta» per nessuno: si tratta di una situazione in cui è possibile incorrere e che deve essere tempestivamente notificata alla Segreteria didattica.

A conforto di ciò raccomando agli uffici che organizzano l’utenza (per studenti e docenti) su prenotazione, di tenere a loro volta un registro dei contatti che vengono ammessi alla presenza in sede.

Raccomando inoltre al personale ausiliario che coadiuva nella gestione degli ingressi, di sorvegliare sulla regolare esecuzione del protocollo previsto (controllo della temperatura, disinfezione delle mani, firma del predisposto modulo), e di procedere sempre alla scrupolosa pulizia, igienizzazione, degli ambienti, degli strumenti, nelle fasi di alternanza degli insegnamenti.

Solo continuando a indossare le mascherine e a disinfettarci le mani di frequente, potremo finalmente cessare di coprirci il viso con le mascherine e tornare a stringerci le mani come sempre, convivialmente

Un saluto e un augurio di buon lavoro,

 

Il direttore 

Vedi anche
×