logo

Salvatore Ritrovato, poeta, critico, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università di Urbino Carlo Bo, e di Scrittura creativa presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, si è occupato in particolare di Cinquecento (la questione del romanzo cavalleresco, Ariosto e Tasso, la lirica del Cinquecento, il madrigale, Michelangelo) e di Novecento (Carducci, Pascoli, Saba, Giotti, Caproni, Flaiano, Soldati, Bassani, Calvino, Volponi, letteratura e paesaggio, la fortuna di Dante nel cinema).

 

Fra le sue ultime monografie: La differenza della poesia (Puntoacapo, 2017), e All’ombra della memoria. Saggi su Paolo Volponi (Metauro, 2017).

 

Ha pubblicato diverse raccolte di versi: Quanta vita (Book 1997), Via della pesa (Book 2003, n. ed. 2014), Come chi non torna (Raffaeli 2008), L’angolo ospitale (2017), quindi il leporello Cercando l’isola (FiorinaEdizioni, 2017), e le plaquette Cono d’ombra (Transeuropa 2011), La casa dei venti (Il Vicolo 2018), Dedo (Puntoacapo 2019).

 

Fra le sue traduzioni: Asclepiade (Levante 2000), Prévert (Cartotecnica veneziana 2002), Verlaine. 30 poesie (Raffaeli 2018).

×