logo

Obiettivi formativi

Per dare una risposta professionale adeguata ed efficace alla formazione di giovani professionisti e allineandosi alle esperienze europee, il corso si avvale di una metodologia didattica che si articola attraverso progetti didattici performativi estendendo la nozione di campo dell’arte ai differenti regimi di produzione dell’opera, dalla costruzione dell’immaginario individuale all’intervento pubblico e sociale. L’obiettivo del corso è di formare figure professionali articolate e permeabili, capaci di inserirsi nello scenario altamente competitivo della progettazione estetica con un approccio creativo e multiprospettico, espletando la conoscenza acquisita dei linguaggi della decorazione per le arti visive: tecniche multimediali della decorazione, videoinstallazione, applicazioni digitali per l’arte, progettazione di spazi sonori, video e photo editing.
Il biennio approfondisce l’ampia zona delle pratiche creative e progettuali affrontando in modo specifico concetti, temi e modalità di produzione, esposizione e comunicazione delle pratiche artistiche, in questo modo agli studenti viene fornita una formazione mirata alla conoscenza di quattro modalità professionali fondamentali: la prima è relativa alla costruzione di un clima che favorisca le relazioni utili al confronto e riflettere, attraverso il lavoro artistico, sulle tematiche relative ai luoghi di relazione e formazione; la seconda consiste nella capacità di costruzione di un lavoro installativo; la terza è riferita all’ideazione e alla realizzazione di un evento performativo; la quarta è costituita dalla capacità di progettare e realizzare un portfolio artistico professionale.

 

Prospettive occupazionali

Gli sbocchi professionali e occupazionali per i diplomati sono da individuarsi sia nella libera professione artistica che nell’ambito del sistema dell’arte contemporanea; nelle attività di progettazione estetica e dei settori della comunicazione dell’arte che utilizzano linguaggi creativi e multimediali; in ruoli altamente qualificati all’interno di fondazioni artistiche, gallerie, riviste, istituzioni pubbliche, musei.

×