logo

Il percorso didattico si concentra sulle Teorie dei New Media in relazione alle trasformazioni che si sono avute nell’ambito della tecnologia per comprendere appieno le modalità che questa ha imposto e i risultati che ha prodotto nel contesto dell’arte e della comunicazione.

L’interazione dei Media sarà quindi l’argomento centrale del corso, ponendo quindi lo scorcio tra la fine del Novecento e l’attualità, come il momento storico centrale in cui da una fase di “multimedialità teorica” si giunge ad una “multimedialità effettiva”, presentando le interazioni continue tra forme di arte tradizionale e i media emergenti.

 

Sezione generale:

  • I new media: storia delle definizioni.
  • Bolter e Grusin e “la rimediazione (remediation) della realtà”.
  • I nuovi media, le loro caratteristiche: la velocità di comunicazione a distanza; la convergenza; l’interattività; la partecipazione; l’ipertargettizzazione; la mancanza di limiti spazio-temporali; la selettività dei messaggi.

I new media e l’arte:

  • Dal daguerrotipo alla vaporizzazione dell’oggetto arte.
  • Underground: Micheal Snow, Andy Warhol, Bruce Nauman, il cinema concreto e underground.
  • Il video: musicale, docufilm, documentari,
  • Il digitale: NetArt, WebArt, HackerArt
  • L’estetica relazionale

 

Bibliografia:

Lev Manovich, Il linguaggio dei Nuovi Media, Olivares, 2002.

Paolo Granata, Arte, Estetica, Nuovi media, Fausto Lupetti 2010.

Nicolas Bourriaud, Estetica relazionale, Postmediabooks 2010.

×