accademia di belle arti di urbino arte scuola università accademia corsi formazione alta

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI URBINO

MATERIE ATTIVATE 2008/2009

Programmi delle materie attivate

Anatomia Artistica – Triennio di Pittura 1 – II anno

Anatomia Artistica
II anno corso di I livello Triennio di Pittura 1
Crediti 6
Prof.ssa Vincenza Vitale

Obiettivi del corso
Il corso introduce:
1) alla conoscenza della storia dell’anatomia in quanto una delle scienze fondanti la figurazione “classica” rinascimentale;
2) all’osservazione del lavoro di alcuni artisti contemporanei, attraverso i quali cercheremo di analizzare alcuni temi, sviluppati all’interno del processo di acquisizione del sapere anatomico, ancora oggi nodi problematici in ambito culturale.
Programma d'esame
1)studio di alcuni testi scelti tra quelli che verranno indicati all’inizio del corso
2)verifica degli elaborati.

Anatomia Artistica – Triennio di Pittura 1 – III anno

Anatomia Artistica
III anno corso di I livello Triennio di Pittura 1
Crediti 6
Prof.ssa Vincenza Vitale

Obiettivi del corso
Alla luce della consapevolezza che qualunque tipo di immagine riflette le componenti sia fisiche che mentali del corpo che le crea così come del corpo che le fruisce, cercheremo di avvicinare tale complessità.
Il punto di vista privilegiato sarà il Novecento e l’evoluzione contemporanea delle tematiche intorno all’arte che qui hanno preso forma.
Programma d'esame
1)studio di alcuni testi scelti tra quelli che verranno indicati all’inizio del corso
2)verifica degli elaborati.

Animazione

Animazione
I anno corso di II livello Biennio di Visual Design (Video animazione)
Crediti 12
Prof. Stefano Franceschetti
Obiettivi del corso
Favorire l'acquisizione di un metodo di ricerca personale basato sulla sperimentazione e la creazione di un'opera originale, nella relazione con i linguaggi audiovisivi contemporanei e con le tecniche del cinema d'animazione
Programma d'esame
a)Analisi di un'opera trattata durante il corso e scelta dallo studente
b)Presentazione di una personale opera audiovisiva

Elementi di architettura e urbanistica e arredo urbano - Triennio

Elementi di architettura e urbanistica e arredo urbano
II anno corso di I livello Triennio di Scenografia
crediti 6
Prof. Christian Cassar
Obiettivi del corso
Il corso sviluppa la conoscenza delle principali opere dell'architettura del XX secolo e avvia alla metodologia degli interventi di arte pubblica permanente, sollecitando lo studente all'individuazione di tematiche di personale interesse in questi ambiti.
Programma d'esame
Il programma si compone di due parti:
a) studio dai testi:
P. Gössel - G. Leuthäuser, Architettura del XX secolo, Köln, Taschen, 1997
Arte e città. Opere e interventi artistici nello spazio urbano, a cura di Laura Carlini, Paola Di Biagi e Laura Safred, Trieste, EUT, 2008, pp. 83-100;
b) studio di una tematica individuata dallo studente tra quelle presentate nei testi sopraindicati.

Elementi di grafica editoriale

Elementi di grafica editoriale
Crediti 6
II anno corso di I livello Triennio di Grafica.
Prof. Serena Riglietti
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti gli strumenti per approfondire un linguaggio artistico -il disegno- che, con l’apprendimento di un metodo, possa diventare uno strumento finalizzato alla creazione di un prodotto editoriale, laddove, con questo termine, s’intende considerare tutti quei prodotti che si avvalgono dell’immagine come sostegno alle diverse forme narrative e della comunicazione.
Programma d'esame
Verifica degli elaborati

Elementi di Musica e Tecnica del Suono

Elementi di Musica e Tecnica del Suono
III anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
crediti 6
Prof. Alessandro Petrolati
Obiettivi del corso
Il corso fornisce la conoscenza di base necessaria per lavorare col suono digitale, attraverso lo studio degli aspetti teorici, pratici e i principali software per la produzione ed elaborazione del suono.
Lo studio del linguaggio di programmazione visuale Pure Data, sarà indirizzato alla realizzazione di progetti-installazioni. Parallelamente saranno studiate alcune tra le più importanti composizioni elettroacustiche del ‘900.
Programma d'esame
a) studio di uno dei seguenti testi:
J. Pierce, La scienza del suono, Zanichelli 2000 (cap. 1-3, 8,9)
V. Lombardo – A.Valle, Audio e Multimedia, Apogeo, Milano 2005 (capitoli 1-3, 6)
b) presentazione di un progetto

Estetica - Biennio di Pittura

Estetica
I anno corso di II livello Biennio di Pittura.
Crediti 6
Prof. Luca Cesari
Obiettivi del corso
Il corso intende passare in rassegna alcuni segmenti della storia dell’estetica moderna, individuando il dibattito intorno ad alcune idee, istituzioni e categorie (Immaginazione, Mimési, Bello, Brutto, Arte/Tecnica, Forma, Gusto, Sublime, Morte dell’arte).
Verrà inoltre analizzata in chiave poetico-retorica la nozione di “metafora” e il nesso “immagine-linguaggio-pensiero”.
In tal senso, si esamineranno le condizioni che sono all’origine, nel Novecento estetico-letterario, della crisi del rapporto tra parola e orizzonte del rappresentabile.
Programma d'esame
a) F. Restaino, Storia dell’estetica moderna, Utet, Torino, 1991 (Baumgarten, Winckelmann, Lessing, Kant, Hegel, Schopenhauer, Nietzsche, Positivismo, Freud, Croce, Anceschi, Benjamin).
E. Franzini, M. Mazzocut – Mis, Estetica, I nomi, i concetti, le correnti, Bruno Mondadori, Milano, 2008 (parte II: I nomi dell’estetica)
b) Anceschi, Che cos’è la poesia (pp. 1-13 e p. 137-148), Zanichelli, Bologna, 1986
H. Von Hofmannsthal, Lettera di Lord Chandos, Bur, Milano, 1985
W. Benjamin, Il narratore. Considerazioni sull’opera di Nicola Leskov, in Angelus Novus dell’arte, Il Mulino, Bologna, 2006
J. Ortega y Gasset, Miseria e splendore della traduzione, Il Nuovo Melangolo, Genova, 2001

Estetica - Triennio di Grafica

Estetica
II anno corso di I livello Triennio di Grafica
Crediti 6
Prof. Luca Cesari
Obiettivi del corso
Il corso intende passare in rassegna alcuni segmenti della storia dell’estetica moderna, individuando il dibattito intorno ad alcune idee, istituzioni e categorie (Immaginazione, Mimési, Bello, Brutto, Arte/Tecnica, Forma, Gusto, Sublime, Morte dell’arte).
Verrà inoltre analizzata in chiave poetico-retorica la nozione di “metafora” e il nesso “immagine-linguaggio-pensiero”.
In tal senso, si esamineranno le condizioni che sono all’origine, nel Novecento estetico-letterario, della crisi del rapporto tra parola e orizzonte del rappresentabile.
Programma d'esame
a) F. Restaino, Storia dell’estetica moderna, Utet, Torino, 1991 (Baumgarten, Winckelmann, Lessing, Kant, Hegel, Schopenhauer, Nietzsche, Positivismo, Freud, Croce, Anceschi, Benjamin).
E. Franzini, M. Mazzocut – Mis, Estetica, I nomi, i concetti, le correnti, Bruno Mondadori, Milan, 2008 (parte II: I nomi dell’estetica)
b) Anceschi, Che cos’è la poesia (pp. 1-13 e p. 137-148), Zanichelli, Bologna, 1986 H. Von Hofmannsthal, Lettera di Lord Chandos, Bur, Milano, 1985
W. Benjamin, Il narratore. Considerazioni sull’opera di Nicola Leskov, in Angelus Novus dell’arte, Il Mulino, Bologna, 2006
J. Ortega y Gasset, Miseria e splendore della traduzione, Il Nuovo Melangolo, Genova, 2001

Estetica - Triennio Nuove Tecnologie dell'Arte

Estetica
I anno corso di I livello Triennio Nuove tecnologie dell’arte (Multimedia)
Crediti 6
Prof. Luca Cesari
Obiettivi del corso
Il corso intende passare in rassegna alcuni segmenti della storia dell’estetica moderna, individuando il dibattito intorno ad alcune idee, istituzioni e categorie (Immaginazione, Mimési, Bello, Brutto, Arte/Tecnica, Forma, Gusto, Sublime, Morte dell’arte).
Verrà inoltre analizzata in chiave poetico-retorica la nozione di “metafora” e il nesso “immagine-linguaggio-pensiero”.
In tal senso, si esamineranno le condizioni che sono all’origine, nel Novecento estetico-letterario, della crisi del rapporto tra parola e orizzonte del rappresentabile.
Programma d'esame
a) F. Restaino, Storia dell’estetica moderna, Utet, Torino, 1991 (Baumgarten, Winckelmann, Lessing, Kant, Hegel, Schopenhauer, Nietzsche, Positivismo, Freud, Croce, Anceschi, Benjamin).
E. Franzini, M. Mazzocut – Mis, Estetica, I nomi, i concetti, le correnti, Bruno Mondadori, Milan, 2008 (parte II: I nomi dell’estetica)
b) Anceschi, Che cos’è la poesia (pp. 1-13 e p. 137-148), Zanichelli, Bologna, 1986
H. Von Hofmannsthal, Lettera di Lord Chandos, Bur, Milano, 1985
W. Benjamin, Il narratore. Considerazioni sull’opera di Nicola Leskov, in Angelus Novus dell’arte, Il Mulino, Bologna, 2006
J. Ortega y Gasset, Miseria e splendore della traduzione, Il Nuovo Melangolo, Genova, 2001

Estetica - Triennio Scuola di Pittura

Estetica
I anno corso di I livello Triennio Scuola di Pittura
Crediti 6
Prof. Luca Cesari
Obiettivi del corso
Il corso intende passare in rassegna alcuni segmenti della storia dell’estetica moderna, individuando il dibattito intorno ad alcune idee, istituzioni e categorie (Immaginazione, Mimési, Bello, Brutto, Arte/Tecnica, Forma, Gusto, Sublime, Morte dell’arte).
Verrà inoltre analizzata in chiave poetico-retorica la nozione di “metafora” e il nesso “immagine-linguaggio-pensiero”.
In tal senso, si esamineranno le condizioni che sono all’origine, nel Novecento estetico-letterario, della crisi del rapporto tra parola e orizzonte del rappresentabile.
Programma d'esame
a) F. Restaino, Storia dell’estetica moderna, Utet, Torino, 1991 (Baumgarten, Winckelmann, Lessing, Kant, Hegel, Schopenhauer, Nietzsche, Positivismo, Freud, Croce, Anceschi, Benjamin).
E. Franzini, M. Mazzocut – Mis, Estetica, I nomi, i concetti, le correnti, Bruno Mondadori, Milan, 2008 (parte II: I nomi dell’estetica)
b) Anceschi, Che cos’è la poesia (pp. 1-13 e p. 137-148), Zanichelli, Bologna, 1986
H. Von Hofmannsthal, Lettera di Lord Chandos, Bur, Milano, 1985
W. Benjamin, Il narratore. Considerazioni sull’opera di Nicola Leskov, in Angelus Novus dell’arte, Il Mulino, Bologna, 2006
J. Ortega y Gasset, Miseria e splendore della traduzione, Il Nuovo Melangolo, Genova, 2001

Fenomenologia degli stili

Fenomenologia degli stili
I anno corso di II livello Biennio di Visual design (Video animazione)
Crediti 12
Prof. Alessandro Sibilia
Obiettivi del corso
Il corso intende dare gli strumenti di base per un'attività teorico-pratica al confine fra la storia dell'arte, la critica artistica e la fenomenologia degli stili.
Gli studenti sono sensibilizzati all'acquisizione delle conoscenze utili all’interpretazione dei fenomeni artistici e della comunicazione multimediale.
Programma d'esame
a) Paper scritto: lo studente dovrà consegnare un paper su argomento libero, ma congruente rispetto al corso, entro e NON OLTRE la fine delle lezioni.
Il testo dovrà essere di circa 20.000 caratteri spazi inclusi, dovrà essere spedito via mail a: alessandro.sibilia@campivisivi.net
b) Conoscenza dei temi trattati a lezione e dei testi fondamentali tra quelli riportati nella seguente Bibliografia.
A. Vettese – G. Dorfles, Storia dell'arte. Il Novecento, volume A, Atlas, Bergamo, 2005
oppure
Y. A. Bois – R. Krauss – B. Buchloh, S. Hunter, Arte dal 1900, Zanichelli, Bologna 2006
G. Cosenza, Semiotica dei nuovi media, Laterza , Roma 2004

Fenomenologia delle arti contemporanee

Fenomenologia delle arti contemporanee
II anno corso di II livello Biennio di Decorazione, Pittura, Scultura
Crediti 6
Prof. Fabiola Naldi
Obiettivi del corso
Lo scopo del corso è introdurre alla conoscenza delle principali forme artistiche e dei loro rapporti con la tecnologia a partire dalla “rivoluzione” di inizio Novecento fino alla contemporaneità.
Programma d'esame
a) Verifica della conoscenza degli argomenti e del possesso degli strumenti teorico metodologici relativi al programma su un periodo storico che va dalle Avanguardie storiche di inizio Novecento fino alle ultime tendenze attuali, mediante un esame scritto concordato con il docente.
b) Testi di riferimento:
R. Barilli, Scienza della cultura e fenomenologia degli stili, Bononia University Press, Bologna 2007
R. Barilli, Prima e dopo il 2000. La ricerca artistica 1970-2005, Feltrinelli, Milano 2006
Videoart Yearbook. L’annuario della videoarte italiana 2006-2007-2008, Lupetti, Bologna 2009

Fondamenti di disegno informatico

Fondamenti di disegno informatico
II anno corso di I livello Triennio Scuola di Scenografia
Crediti 6
Prof: Francesco Lozzi
Obiettivi del corso
Introdurre gli studenti, mediante l’uso di software specifici, all’esecuzione veloce e precisa del disegno tecnico in 2D e la modellazione in 3D, attraverso lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche che comprendono inoltre l’esecuzione di elaborati.
Programma d'esame
Studio delle dispense fornite;
approfondimento della tecnica con l’utilizzo di manuali (facoltativo);
verifiche finali con valutazione, di elaborati redatti in 2D e 3D.

Fotografia Digitale e Analogica

Fotografia Digitale e Analogica
II anno corso di I livello Triennio di Progettazione Multimediale
crediti: 8
Prof. Massimo Tosello
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti la conoscenza delle tecniche fotografiche di base in ambito analogico, le tecniche di post produzione e photo editing digitali e i fondamenti per la progettazione e la realizzazione di un elaborato fotografico.
Programma d'esame
a) studio dei seguenti testi:
L. Stroebel, J. Compton, I. Current, R. Zakia, Fondamenti di Fotografia – Materiali e processi, Zanichelli, Bologna 1993;
B. Long, Fotografia Digitale, Apogeo, Milano 2005;
b) realizzazione di due esercizi fotografici con tecniche obsolete;
c) realizzazione di un elaborato fotografico precedentemente concordato con il docente.

Illustrazione 1

Illustrazione 1
I anno corso di I livello Triennio Scuola di Grafica.
Crediti 8
Prof.ssa Serena Riglietti
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti gli strumenti per approfondire un linguaggio artistico -il disegno- che, con l’apprendimento di un metodo, possa diventare uno strumento finalizzato alla creazione di un prodotto editoriale, laddove, con questo termine, s’intende considerare tutti quei prodotti che si avvalgono dell’immagine come sostegno alle diverse forme narrative e della comunicazione.
Programma d'esame
Verifica degli elaborati.

Illustrazione del video e dell’animazione

Illustrazione del video e dell’animazione
I anno corso di II livello Biennio di Visual Design (Video Animazione)
Crediti 12
Prof. Claudia Muratori

Illustrazione digitale

Illustrazione digitale
I anno corso di II livello Biennio di Visual Design (Video Animazione)
Crediti 12
Prof. Pierfrancesco Renna

Informatica generale non specifica

Informatica generale non specifica
II anno corso di I livello Triennio di Scenografia
Crediti 4
Prof. Silvio Cecchini
Obiettivi del corso
Fornire nozioni fondamentali teoriche, affiancate da esercitazioni pratiche, tali da permettere allo studente un futuro approccio nei confronti di strumenti informatici più complessi senza lacune concettuali di base.
Utilizzo delle funzionalità principali di un word processor e di un software di editing di immagini bitmap.
Programma d'esame
Definizione di informatica.
Hardware, Software e Dati. Dati vs. Informazioni.
Software di Base e Applicativo. Tipologie di Software Applicativo.
Sistemi Operativi.
Componenti hardware di un elaboratore elettronico.
Definizione e tipologie di periferiche.
Convergenza digitale.
Standardizzazione di rappresentazione dell'informazione.
Codifica binaria. Motivazione dell'utilizzo. Unità di misura.
Sistemi di numerazione posizionali (base 10 e base 2).
Conversioni decimale->binario e viceversa.
Codifica dei caratteri, dei numeri (naturali e interi) e delle immagini bitmap. Risoluzione. Profondità di colore.
Esercitazioni pratiche (word processing & image editing).
Il corso si basa su dispense fornite dal docente.

Interface design

Interface design
II anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 8
Prof. Giorgio Morara

Laboratorio del teatro di figura

Laboratorio del teatro di figura
II anno corso di I livello Triennio di Scenografia
Crediti 4
Prof. Francesco Calcagnini

Laboratorio di Decorazione – Triennio

Laboratorio di Decorazione
corso di I livello Triennio
Crediti 8
Prof. Massimo Ceccarelli Vitangeli

Laboratorio di litografia – Triennio

Laboratorio di litografia
III anno corso di I livello Triennio di Grafica
Crediti 8
Prof. Marcello Tiboni
Obiettivi del corso
Il corso si prefigge di fornire agli allievi gli strumenti e le modalità tecniche per realizzare:
a) la stampa litografica con torchi litografici a stella fine Ottocento e con pietre litografiche del periodo;
b) la stampa su lastre offset con sistema moderno.
Programma d'esame
Verifica delle stampe litografiche realizzate, nelle due fasi:
il disegno su pietra e fogli di acetato trasparente;
la stampa al torchio.

Laboratorio di Pittura - Triennio

Laboratorio di pittura
II anno corso di I livello Triennio di Scultura
Crediti 8
Prof. Luigi Carboni

Laboratorio di progettazione e realizzazione per il costume

Laboratorio di progettazione e realizzazione per il costume
III anno corso di I livello Triennio di Scenografia
Crediti 8
Prof.ssa Paola Mariani
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti la conoscenza dei metodi e dei materiali di base per la progettazione e realizzazione di costumi per lo spettacolo: la storia, i tessuti, i colori, i tagli e le tecniche di elaborazione.
E’ prevista una attività laboratoriale di approfondimento.
Programma d'esame
il programma d’esame si compone in due parti:
a) studio dei seguenti testi:
Fortuny e Caramba: la moda a teatro Costumi di scena 1906-1936; Cataloghi Marsilio, Venezia1987
C. D’amico de Carvalho - G. Pescucci – D. Trappetti. Vestire la scena: l’atelier Tirelli; Electa, Milano 1993
M. Pastoureau - D. Simonnet; Il piccolo libro dei colori; Ponte alle grazie, Firenze 2006
b) verifica degli elaborati

Laboratorio di Scultura – Triennio

Laboratorio di Scultura
corso di I livello Triennio
Crediti 8
Prof. Giancarlo Lepore

Laboratorio di Xilografia

Laboratorio di Xilografia
Corso di I livello Trienni di Decorazione, Pittura, Scultura
Crediti 8
Prof. Matteo Fato
Obiettivi del corso
Il corso si concentrerà sullo studio in laboratorio delle tecniche d’ incisione xilografica, fornendo agli studenti la conoscenza dei metodi e dei materiali di base.
Durante lo svolgimento del laboratorio verranno inoltre indagate le problematiche legate al concetto di disegno, partendo dall’ analisi del lavoro di base di ciascun studente.
Programma d'esame
a) studio dei seguenti testi:
M. Brusatin, Storia delle linee” ed. Einaudi;
G. Agamben, Che cos’ è il contemporaneo, I sassi nottetempo;
G. Mariani, Le tecniche d’ incisione a rilievo, Xilografia, De Luca, Roma 2001.
b) verifica degli elaborati, per un minimo di 3 matrici finite, tirate in 4 esemplari ciascuna.

Metodologia della progettazione - Progettazione Multimediale

Metodologia della progettazione
II anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 10
Prof. Giorgio Morara

Metodologia della progettazione - Triennio Grafica

Metodologia della progettazione
III anno corso di I livello Triennio di Grafica.
Crediti 6
Prof. Serena Riglietti
Obiettivi del corso
Indicativamente il corso è consigliato come naturale proseguimento dei precedenti sopraindicati, e fornirà agli studenti gli strumenti per progettare e realizzare un libro illustrato, od un prodotto editoriale, attraverso la scelta di un testo letterario o comunque di un argomento che dia la possibilità di lavorare sul rapporto parola-immagine.
Programma d'esame
a) Verifica degli elaborati;
b) i testi teorici verranno scelti in relazione all’argomento o al testo letterario che lo studente affronterà per la realizzazione di un libro illustrato.

Pedagogia e didattica dell'arte

Pedagogia e didattica dell'arte
II anno corso di I livello Triennio di Grafica
I anno corso di II livello Biennio di Grafica
crediti 6
Prof.ssa Cristina Marabini, Prof.ssa Antonella Micaletti
Obiettivi del corso
Il corso affronta due distinti aspetti della materia: quelli afferenti alla didattica museale e quelli più strettamente pedagogici.
Gli studenti vengono indotti a sistematizzare l'esperienza di stage già realizzata presso le scuole di Pesaro attraverso la conoscenza delle problematiche connesse ai percorsi didattici.
I modelli di apprendimento e i più importanti autori della pedagogia e della psicologia contemporanea sono analizzati in relazione alle principali problematiche della museologia contemporanea, in particolare quelle relative alla funzione educativa del museo.
Programma d'esame
a) L'esperienza educativa dell'opera d'arte.
Testi di riferimento
C. De Carli (a cura di), Education Throgh art, Mazzotta, Milano 2003, pp. 13-21 e 87-95
L. Cataldo-M. Paraventi, Il museo oggi, Hoepli, Milano 2007, pp. 196-238
C. Francucci - P. Vassalli (a cura di), Educare all'arte, Electa, Milano 2007, pp. 55-65
b) Dispense relative ai modelli pedagogici; power point delle lezioni.

Progettazione di eventi multimediali

Progettazione di eventi multimediali
III anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 4
Prof. Umberto Cavenago

Progettazione digitale

Progettazione digitale
II anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 12
Prof. Emanuele Bertoni

Progettazione grafica al computer

Progettazione grafica al computer
III anno corso di I livello Triennio di Scenografia
Crediti 4
Prof. Gianluca Proietti
Obiettivi del corso
Il corso si concentra sul progetto grafico – editoriale, portando lo studente ad acquisire quei metodi e strumenti utili per la creazione di un libro o di un qualsiasi prodotto editoriale stampato.
Pertanto gli argomenti teorici e pratici vanno dallo studio della gabbia modulare e tipografica, il lettering, il formato e la carta, la stampa e prestampa, il timone e menabò, l’uso di software specifici per impaginare e disegnare, cercando di arrivare ad una consapevolezza metodologica ed estetica dell’oggetto “libro”.
Programma d'esame
Preparazione di un progetto editoriale partendo dalla ricerca e manipolazione dei contenuti (visivi e testuali), lo studio del timone e menabò, la costruzione della gabbia, impaginazione e stampa (digitale) del prodotto.
Testi di riferimento
M. Spera, Abecedario del grafico,Gangemi, Roma 2006
A. Bandinelli, G. Lussu, R. Iacobelli, Farsi un libro, Stampa Alternativa, 1990

Progettazione multimediale - III anno

Progettazione multimediale
III anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
crediti 12
Prof. Marcello Signorile
Obiettivi del corso
Il corso, attraverso lezioni teoriche ed esercitazioni laboratoriali, indaga le prassi della progettazione.
Gli studenti:
- dovranno confrontarsi con differenti tematiche e sviluppare una visione critica dei propri elaborati;
- dovranno presentare il proprio lavoro, argomentarne e giustificarne le scelte tecniche ed estetiche;
- dovranno dimostrare un percorso di approfondimento personale rispetto ai temi trattati durante il corso, dando prova di indipendenza progettuale, stilistica e tecnica.
Programma d'esame
Presentazione dei lavori svolti durante l’anno: gli studenti dovranno essere in grado di sostenere una discussione sulla progettazione dimostrando così di aver approfondito le tematiche affrontate in aula.
Studio dei seguenti testi:
V. Flusser, Filosofia del design, Bruno Mondatori, Milano 2003
E. Mari, Progetto e passione, Bollati Boringhieri, Torino 2001
In aggiunta:
per la sessione di settembre 2009: T. Maldonado, La speranza progettuale, Einaudi, Torino 1973:
per la sessione di febbraio 2010: B. Munari, Da cosa nasce cosa, Laterza, Bari 1985

Restauro lapideo

Restauro lapideo
II anno corso di I livello Triennio di Scultura
Crediti 6
Prof. Stefano Lanuti
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti:
a) le conoscenze di base sulla storia, la teoria del restauro e sulle principali cause di deterioramento del patrimonio artistico;
b) la conoscenza dei metodi e dei materiali di base delle tecniche di restauro lapideo: la pulitura, il consolidamento, l’integrazione e la protezione.
È prevista un’attività laboratoriale di approfondimento.
Programma d'esame
a) studio dei seguenti testi:
A. Conti, Storia del restauro e della conservazione delle opere d’arte, Electa, Milano 1988
C. Brandi, Teoria del restauro, Einaudi, Torino 1977
L. Lazzaroni - M. Laurenzi Tabasso, Il restauro della pietra, Cedam, Padova 1986
b) La seconda parte concerne la verifica dei lavori di laboratorio effettuati.

Sistemi e linguaggi di programmazione evoluti

Sistemi e linguaggi di programmazione evoluti
III anno corso di I livello Triennio di Progettazione Multimediale
Crediti 8
Prof. Bruno Migliaretti
Obiettivi del corso
Fornire a futuri web designer, game designer, progettisti multimediali conoscenze di base di programmazione in ambiente multimediale secondo un approccio Object Oriented.
Il corso parte dalla definizione di alcuni concetti informatici di base (informazioni e dati, rappresentazione digitale, algoritmo, ecc.) per poi passare allo studio e alla sperimentazione pratica di un linguaggio di programmazione.
Il linguaggio scelto è Action Script 3.0 applicato all'ambiente di sviluppo di Adobe Flash.
Programma d'esame
1. Studio dei seguenti testi:
a) B. Migliaretti (a cura di), Guida di base alla programmazione, Dispensa
b) A. Salvaggio – G. Testa, Programmare con Falsh CS3 eActionScript 3, Milano, FAG, 2008
2. Elaborazione personale delle esercitazioni e delle applicazioni costruite durante le lezioni. Presentazione di un applicazione Flash/ActionScript 3 progettata autonomamente.

Storia della Fotografia

Storia della Fotografia
III anno corso di I livello Triennio di Scultura e di Grafica
Crediti 4
Prof. Massimo Tosello
Obiettivi del corso
Nel corso verrà ripercorso l'iter della fotografia nelle sue varie fasi, dalla sua presentazione ufficiale alla posizione attuale, con particolare attenzione ai rapporti con il mondo sociale, politico, industriale e della comunicazione.
Programma d'esame
Studio del seguente testo:
a) B. Newhall, Storia della Fotografia, Einaudi, Torino, 1984
b) presentazione di una breve ricerca storica in ambito fotografico precedentemente concordata con il docente.

Storia dell'arte

Storia dell'arte
I anno corso di II livello Biennio di Pittura, Decorazione, Scultura, Scenografia
crediti 6
Prof.ssa Laura Safred
Obiettivi del corso
Il corso analizza le diverse modalità di presentazione di un messaggio originale e non codificabile, qual'è quello delle arti visive, attraverso il sistema dell'esposizione e della riproduzione dell'opera per mezzo della fotografia.
Programma d'esame
a) studio di tipologie dell'esposizione e di riproduzione di oggetti d'arte con dispense del docente;
b) individuazione delle modalità di esposizione e di riproduzione di un'opera d'arte scelta dallo studente, con una relazione scritta e documentata da immagini.

Storia dell’arte contemporanea - Triennio - Pittura e Grafica

Storia dell’arte contemporanea
II, III anno corso di I livello Triennio di Pittura
III anno del corso di I livello Triennio di Grafica
Crediti 6
Prof. Giandomenico Semeraro
Obiettivi del corso
Il corso introduce ed approfondisce la conoscenza della storia dell’arte del XX secolo -anche nei suoi rapporti con la società- ed affronta le tematiche, lo sviluppo, le diverse lingue dell’arte contemporanea nella loro vivacità attraverso le loro forme, i loro materiali, i loro contenuti.
Programma d'esame
Testi di riferimento
a) F.Gualdoni, Tutti i movimenti del Novecento, Skira, Milano 2008;
G. Semeraro, Belvedere-Benvedere. Introduzione alla storia dell’arte moderna e contemporanea, Pacini, Pisa 2004.
b) La grande storia dell’arte (voll. 9, 10), Il Sole 24 Ore,
oppure G. Dorfles - A.Vettese, Arti visive (vol. 3a).
Altri testi facoltativi sono indicati nel programma depositato nella Biblioteca d’Istituto.

Storia dell'arte contemporanea - Triennio - Decorazione, Scultura e Scenografia

Storia dell'arte contemporanea
II anno corso di I livello Triennio di Scultura, Scenografia
III anno corso di I livello Triennio di Decorazione
crediti 6
Prof.ssa Antonella Micaletti
Obiettivi del corso
Il corso introduce alla lettura della storia dell'arte dal Romanticismo alla Bauhaus e dal Surrealismo ai giorni nostri.
Affronta inoltre una tematica trasversale attraverso un corso monografico.
Programma d'esame
Primitivismo e nuove geografie.
Il primitivismo non è soltanto una tendenza imperante nel corso delle avanguardie ma una più generale necessità degli artisti di ogni tempo di confrontarsi con altre culture, a partire dalla fine dell'800 fino ai nostri giorni, in cui nuovi scenari si sono aperti nel sistema dell'arte mondiale.
Testi di riferimento
a) Parte generale
Un manuale a scelta (per esempio, La geografia dell’arte, ed Hoepli). Per gli studenti del II anno si consiglia L’arte del Novecento. Le nuove tendenze: ricerche internazionali dal 1945 ad oggi, a cura di F. Poli, Rosenberg& Sellier, Torino 1999; Arte dal 1900:Modernismo, antimodernismo, postmodernismo, a cura di E. Grazioli, Zanichelli, Bologna 2006.
Monografie dei singoli artisti
I volumi della collana Arte nella Società, ed Fabbri
b) Monografico
I ANNO
Delacroix, da un testo a acelta
Paul Gauguin, Andrè Derain, Henry Matisse, in Arte dal 1900, p. 64
Pablo Picasso, Le Demoiselle d’Avignon, in Arte dal 1900, p. 78
Picasso e Braque, in Arte dal 1900, p.106
J. D.Flam, Matisse e i Fauves, in W. S. Rubin, Primitivismo nell’arte del XX secolo, Mondadori, Milano 1985, p. 211
Picasso, in W. S. Rubin, cit., p. 241
D. Gordon, Espressionismo, in W. S. Rubin, cit, p. 369
II ANNO
1930, (Bataille, Breton e “Documents”), in Arte dal 1900, p. 245
Jean Dubuffet, in Arte dal 1900, p 337
R. Krauss, Giacometti, in W. S. Rubin, cit., p. 503
E. Maurer, Dada e surrealismo, in W. S. Rubin, cit., p. 535
A. G. Wilkinson, Henry Moore, in W. S. Rubin, cit., p. 595
K.Varnedoe, Esplorazioni contemporanee, (Arte processuale), in W. S. Rubin, cit., p. 661
Le magiciens de la terre, in Arte dal 1900, p. 617

Storia dell’arte contemporanea - Triennio - Scuola di Nuove tecnologie dell’arte

Storia dell’arte contemporanea
I anno corso di I livello Triennio Scuola di Nuove tecnologie dell’arte (Multimedia)
Crediti 6
Prof. Giandomenico Semeraro
Obiettivi del corso
Il corso introduce ed approfondisce la conoscenza della storia dell’arte del XX secolo -anche nei suoi rapporti con la società- ed affronta le tematiche, lo sviluppo, le diverse lingue dell’arte contemporanea nella loro vivacità attraverso le loro forme, i loro materiali, i loro contenuti.
Programma d'esame
Testi di riferimento
a) F.Gualdoni, Tutti i movimenti del Novecento, Skira, Milano 2008;
G. Semeraro, Belvedere-Benvedere. Introduzione alla storia dell’arte moderna e contemporanea, Pacini, Pisa 2004.
b) La grande storia dell’arte (voll. 9, 10), Il Sole 24 Ore,
oppure G. Dorfles - A.Vettese, Arti visive (vol. 3a).
Altri testi facoltativi sono indicati nel programma depositato nella Biblioteca d’Istituto.

Tecniche della Fotografia - Triennio di Decorazione

Tecniche della Fotografia
II anno corso di I livello Triennio di Decorazione
Crediti 6
Prof. Massimo Tosello
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti la conoscenza delle tecniche fotografiche di base e i fondamenti per la progettazione e la realizzazione di un elaborato fotografico.
Programma d'esame
a) studio del seguente testo:
L. Stroebel-J. Compton-I. Current-R. Zakia, Fondamenti di Fotografia – Materiali e processi, Zanichelli, Bologna 1993;
b) realizzazione di due esercizi fotografici con tecniche obsolete;
c) realizzazione di un elaborato fotografico precedentemente concordato con il docente.

Tecniche dell’affresco

Tecniche dell’affresco
II e III anno corso di I livello Triennio
Crediti 6
Prof. Piero Pasquale Demitri
Obiettivi del corso
Attraverso lezioni teoriche e dimostrazioni pratiche si faranno conoscere le metodologie tradizionali per la realizzazione di affreschi a regola d’arte per poi approdare ad una sperimentazione più innovativa e attuale.
Programma d'esame
a) L’allievo dovrà realizzare almeno due affreschi interpretando le metodologie classiche e quelle più innovative corredati dei relativi schizzi, cartoni e spolveri.
b) Testi di riferimento
C. Maltese, Le tecniche artistiche, Mursia, Milano 1973.
G. Piva, Manuale pratico di tecnica pittorica, Hoepli, Milano 1989.
Dispensa del docente.

Tecniche della stampa calcografica

Tecniche della stampa calcografica
II anno corso di II livello Biennio di Grafica
Crediti 8
Prof. Marcello Tiboni
Obiettivi del corso
Il corso si prefigge di fornire agli allievi gli strumenti e le modalità tecniche per realizzare una stampa su torchi calcografici delle lastre realizzate con tutte le varie tecniche: acquaforte, acquatinta, puntasecca, maniera nera. Sarà inoltre illustrata la tecnica del collage su cartone con materiali vari (carborundum).
Programma d'esame
Verifica delle diverse fasi di stampa al torchio calcografico.

Tecniche e applicazioni digitali

Tecniche e applicazioni digitali
II anno corso di I livello Triennio di Pittura
Crediti 4
Prof. Gianluca Proietti
Obiettivi del corso
Il corso si inserisce negli spazi del progetto e della sperimentazione digitale, con l’esperienza diretta dei software specifici per manipolare e gestire immagini btmap e vettoriali, per lavorare con il video nella ripresa e montaggio, ecc.
Il corso raccoglie i “materiali in entrata” per poi generare “materiali in uscita” in digitale, seguendo procedure e metodi progettuali che possono completare la loro azione comunicativa nell’applicazione performativa, nell’installazione concettuale, o nel supporto specifico (video, net art, web site, fotografia, ecc).
Programma d'esame
a) Produzione di un artefatto digitale (foto, video, installazione, ecc.) con una relazione scritta.
b) Studio monografico su un autore o un gruppo di arte contemporanea.

Tecniche e tecnologie della Decorazione

Tecniche e tecnologie della Decorazione
II anno corso di I livello Triennio di Decorazione
Crediti 6
Prof. Sebastiano Guerrera
Obiettivi del corso
Il corso fornisce una preparazione di base sui metodi e le tecniche in uso nella decorazione di tipo tradizionale e in quella contemporanea.
Saranno approfonditi aspetti riguardanti la decorazione scenografica.
Programma d'esame
a) studio dei seguenti testi:
G. Piva, Manuale pratico di tecnica pittorica, Hoepli, Milano 1989
Y. Guégan – R. Le Puil, Tecniche del trompe-l’œil, A.Vallardi, Milano 1992
B. Mello, Trattato di scenotecnica, De Agostini, Novara, 1972;
b) verifica degli elaborati.

Tecniche grafiche speciali

Tecniche grafiche speciali
III anno corso di I livello Triennio di Grafica
crediti 6
Prof. Riccardo Danesi
Obiettivi del corso
Il corso, nella fase teorica, prevede di fornire una panoramica delle adeguate nozioni di base necessarie ad ottenere un corretto rapporto tra creatività e realtà produttiva nell’ambito del graphic design.
Nella fase pratica/di laboratorio saranno offerti una serie di strumenti che consentiranno di esplorare e gestire in modo corretto ed efficace le possibilità espressive dei due elementi fondamentali del progetto grafico, testo e immagine.
In sintesi, al termine del corso, lo studente avrà svolto una sorta di allenamento che lo avrà abituato a valutare con attenzione il “cosa” fare e il “come” realizzare il proprio progetto di comunicazione visiva.
Programma d'esame
Realizzazione di 3 progetti/prodotti, unendo tecniche e strumenti tradizionali e digitali, secondo le nozioni acquisite durante la fase teorica.

Tecniche Pittoriche

Tecniche Pittoriche
I anno corso di I livello Triennio Scuole di Pittura, Decorazione, Scenografia
Crediti 8 (Pittura), 6 (Scenografia, Decorazione)
Prof. Sebastiano Guerrera
Obiettivi del corso
Il corso fornirà agli studenti la conoscenza dei metodi e dei materiali di base delle tecniche pittoriche: la tempera, la pittura ad olio, i colori sintetici, i supporti, le mestiche e le imprimiture. È prevista un’attività laboratoriale di approfondimento.
Programma d'esame
a) studio dei seguenti testi:
C. Maltese, Le tecniche artistiche, Mursia, Milano 1973.
G. Piva, Manuale pratico di tecnica pittorica, Hoepli, Milano 1989.
b) verifica degli elaborati.

Teoria della Percezione e Psicologia della Forma - Biennio

Teoria della Percezione e Psicologia della Forma
I anno Corso di II livello Biennio Scuole di Scultura e Decorazione
Crediti 6
Prof.ssa Micla Petrelli
Obiettivi del corso
Il corso intende introdurre alla conoscenza delle principali teorie della percezione, muovendo dai presupposti della psicologia novecentesca fino all’assunzione fenomenologica del problema fondativo dello sguardo, passando attraverso il tema della costruzione psicoanalitica dell’io e dei processi dell’identificazione.
Verrà analizzata la ricaduta di alcuni fenomeni percettivi e formali nell’intersezione dei linguaggi pittorico e cinematografico.
Programma d'esame
1) Antologia di testi di: D. Katz, G. Kanizsa, R. Arnheim, Merleau-Ponty, J.-P. Sartre
2) M. Merleau-Ponty, Il primato della percezione, Medusa, Milano, 2007
3) S. Freud, Il perturbante; L’identificazione; Un gradino all’interno dell’io, in Opere, vol. 9, a cura di C. Musatti, Bollati Boringhieri, Torino 1989
4) A. Bazin, Pittura e cinema; Un film bergsoniano. Le mystére Picasso; L’evoluzione del linguaggio cinematografico in Che cos’è il cinema?, Garzanti, Milano 1973
5) J. Ortega y Gasset, Meditazione della cornice, in Meditazioni del Chisciotte, Guida, Napoli 2000.

Teoria della Percezione e Psicologia della Forma - Triennio

Teoria della Percezione e Psicologia della Forma
I anno Corso di I livello Triennio Scuole di Pittura e Decorazione
Crediti 6
Prof.ssa Micla Petrelli
Obiettivi del corso
Il corso intende introdurre alla conoscenza delle principali teorie della percezione, muovendo dai presupposti della psicologia novecentesca fino all’assunzione fenomenologica del problema fondativo dello sguardo, passando attraverso il tema della costruzione psicoanalitica dell’io e dei processi dell’identificazione.
Verrà analizzata la ricaduta di alcuni fenomeni percettivi e formali nell’intersezione dei linguaggi pittorico e cinematografico.
Programma d'esame
1) Antologia di testi di: D. Katz, G. Kanizsa, R. Arnheim, Merleau-Ponty, J.-P. Sartre
2) M. Merleau-Ponty, Il primato della percezione, Medusa, Milano, 2007
3) S. Freud, Il perturbante; L’identificazione; Un gradino all’interno dell’io, in Opere, vol. 9, a cura di C. Musatti, Bollati Boringhieri, Torino 1989
4) A. Bazin, Pittura e cinema; Un film bergsoniano. Le mystére Picasso; L’evoluzione del linguaggio cinematografico in Che cos’è il cinema?, Garzanti, Milano 1973
5) J. Ortega y Gasset, Meditazione della cornice, in Meditazioni del Chisciotte, Guida, Napoli 2000.

Video design

Video design
I anno corso di II livello Biennio di Visual design (Video animazione)
Crediti 12
Prof. Marcello Signorile
Obiettivi del corso
Il corso, attraverso lezioni teoriche ed esercitazioni laboratoriali, indaga le prassi della progettazione, della comunicazione e del video.
Gli studenti dovranno sviluppare l'identità del corso Campi Visivi (sito, blog, Flickr, Vimeo), realizzare Accade (magazine) e sviluppare un progetto sul tema di Guarda Lontano.
Programma d'esame
Presentazione dei lavori svolti durante l’anno: Gli studenti dovranno essere in grado di sostenere una discussione sulla progettazione dimostrando di aver approfondito le tematiche affrontate in aula.
Gli studenti dovranno presentare il proprio lavoro, argomentarne e giustificarne le scelte tecniche ed estetiche, dovrà dimostrare un percorso di approfondimento personale rispetto ai temi trattati durante il corso, dando prova di indipendenza progettuale, stilistica e tecnica.
Testi di riferimento:
S. Latouche, Breve trattato sulla decrescita serena, Bollati Boringhieri, Torino 2008
E. Severino, Tecnica e architettura, Raffaello Cortina, Milano 2003
J. Thackara, In the bubble, Allemandi & C., Torino 2008
(filmografia e bibliografia consegnata durante le lezioni)

Video design e animazione

Video design e animazione
III anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 10
Prof. Mario Cristiano Carloni

Web Design

Web Design
II anno corso di I livello Triennio di Progettazione multimediale
Crediti 10
Prof. Gianluca Proietti
Obiettivi del corso
Il corso si prefigura come un laboratorio aperto per i progetti di web design, soprattutto in riferimento all’iter progettuale e di ragionamento organizzativo dei contenuti e degli elementi formali di un sito internet, dei sui sistemi interattivi e di navigazione, usabilità, pubblicazione e rapporti con un cliente.
Parte teorica
Introduzione generale al design del web;
il mestiere del web designer come creativo e tecnico della comunicazione della rete;
l’ipertesto: sistemi e modalità di lettura dell’artefatto web;
ergonomia e percezione visiva dello spazio web / lo spazio aptico; CSS - il design puro: introduzione generale
Progettazione
interfaccia web: la grafica, l’impaginazione e la tipografia;
studio dei sistemi ipertestuali;
struttura e organizzazione degli elementi grafici e testuali;
software per disegnare e progettare;
organizzazione dei file di lavoro e delle cartelle;
aggiornamento e manutenzione;
lavorare in team.
Programma d'esame
a) Progettazione un sito web originale completo e navigabile con uno studio del progetto su carta indicando le caratteristiche grafiche, ipertestuali e l’organizzazione dei materiali visivi e di contenuto.
b) Prova (stesura) o discussione di un foglio di stile semplice.
Testi consigliati
J. Zeldman, Dalla carta al web, Hops, 2001
J. Zeldman, Progettare siti web standard, Pearson Education Italia. 2007
E. A. Meyer, CSS - Guida pocket, O’Reilly, 2001
E.A. Meyer, Cascade Style Sheets - La guida completa, O’Reilly, 2007
D. Shea e M. Holzshlag, Lo Zen e il design CSS, Mondadori Informatica, Milano 2005
A. Clarke, Oltre i CSS , Pearson, 1984

Web Design Avanzato

Web design avanzato
II anno corso di II livello Biennio di Visual design (Video animazione)
Crediti 12
Prof. Manuel Zanettin
Obiettivi del corso
Il corso si propone di affrontare, dal punto di vista pratico e teorico, le problematiche relative alla progettazione per la rete.
A partire dallo schizzo su carta, si arriverà alla produzione multimediale online, affrontando le varie forme di comunicazione per la rete.
Programma d'esame
a) verifica della comprensione degli argomenti trattati durante le lezioni.
Testi di riferimento:
J. Zeldman, Designing with web standards, New Riders/Aiga, 2007
J. Zeldman, Dalla carta al web, istruzioni per l'uso per designers di talento, Hops, 2001
b) realizzazione di un sito web e verifica del processo progettuale e tecnico.

accademia di belle arti di urbino
accademia di belle arti di urbino