accademia di belle arti di urbino arte scuola università accademia corsi formazione alta

Proroga scadenza bando Erasmus+
mobilità studenti a.a. 2017/2018

1 marzo 2017.

Si comunica che è stata disposta la proroga alla scadenza di presentazione delle domande per la partecipazione al bando Erasmus+ per  la mobilità degli studenti per l’a.a. 2017/2018.

La scadenza è stata prorogata al 7 marzo.

Il colloquio con la prof.ssa Petrelli è fissato al 9 marzo alle ore 10.00 presso l’aula 7.
Il candidato che non si presenti al colloquio, sarà automaticamente escluso dalla selezione.

STATI DI VIBRAZIONE | KANE CADDOO | VALENTINA SAMMACICCIA

1 marzo 2017.

Comunicato stampa

II RATA a.a. 2016/2017 – Scadenza 31/03/2017

27 febbraio 2017.

Si ricorda che la scadenza per il pagamento della 2^ rata è il 31/03/2017

IMPORTO: € 300

IBAN: IT68I0605568700000000013608

INTESTATO A: Accademia di Belle Arti di Urbino

CAUSALE: II rata a.a. 2016/2017 nome cognome studente

Registrare il pagamento su ISIDATA STUDENTI nella sezione “GESTIONE TASSE” e caricare la scansione della ricevuta di pagamento.

IMPORTANTE: Il saldo della II rata dopo la scadenza comporterà una mora aggiuntiva di € 100.

Carabinieri per l’arte

24 febbraio 2017.

Il 3 marzo 2017 alle ore 10.30, a Urbino, presso i restaurati sotterranei dell’Accademia di Belle Arti, il Presidente, Sen. Giorgio Londei, alla presenza del Direttore Prof. Umberto Palestini, consegnerà al Generale di Brigata Fabrizio Parrulli, Comandante Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, una cartella d’arte dal titolo “Carabinieri per l’arte”, come ringraziamento a una Istituzione particolarmente impegnata nella tutela del patrimonio artistico e culturale nazionale e mondiale.

L’edizione, a cura di Giovanni Turria e Gianluca Murasecchi, contiene le incisioni delle allieve Ilde Mauro e Irene Rizzato.

Gli studenti e i cittadini sono invitati a partecipare.

AGRAFA ’17 studenti selezionati

24 febbraio 2017.

Segnaliamo con piacere che i nostri studenti Gianluca Ciancaglini e Enrica Mallo sono stati selezionati per Agrafa, competizione internazionale per gli studenti di Graphic Design, organizzata dall’Accademia di Katowice (Polonia), nostro partner Erasmus.

Graduatorie definitive bandi collaborazione studenti

21 febbraio 2017.

Si pubblicano le seguenti

Graduatorie definitive dei bandi di collaborazione per studenti

Visita del Presidente Regione Marche
prof. Luca Ceriscioli

21 febbraio 2017.

Su invito del Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, Senatore Giorgio Londei e del Direttore Umberto Palestini, mercoledì 22 febbraio alle ore 8.30, il Presidente della Giunta Regionale, prof. Luca Ceriscioli, visiterà l’Accademia per sviluppare uno scambio di idee sulle urgenti questioni legate alle strutture e fare il punto sul prestigioso Premio Nazionale delle Arti: l’edizione 2017 vedrà infatti l’Accademia di Urbino impegnata quale sede organizzatrice della sezione Arti Visive, su designazione del MIUR.

Al Presidente Ceriscioli verrà presentato il recente restauro degli spazi dei sotterranei e lo stato dei lavori dell’opera “Ora d’aria”, progetto di ampio respiro culturale, che conterrà le sale di lettura della prestigiosa biblioteca.

Graduatorie provvisiorie bandi collaborazione studenti

14 febbraio 2017.

Si pubblicano le seguenti

Graduatorie provvisorie dei bandi di collaborazione per studenti

Open days / 25 – 26 marzo

14 febbraio 2017.

In ricordo di Alberto Boatto

10 febbraio 2017.

L’Accademia di Belle Arti ricorda con commossa gratidutine Alberto Boatto, l’insigne studioso, saggista e critico d’arte, venuto a mancare la notte del 9 febbraio. Alberto Boatto è stato un illustre docente dell’Accademia di Urbino. Nel 2015, insieme a Mario Botta e Massimo Recalcati, ha ricevuto il premio “Il sogno di Piero”, promosso dalla nostra istituzione, con la seguente motivazione:

Con grande emozione e sincera riconoscenza, l’Accademia di Belle Arti di Urbino conferisce ad Alberto Boatto il premio “Il Sogno di Piero”. Personalità tra le più brillanti ed eclettiche della critica d’arte contemporanea, Alberto Boatto dagli anni Sessanta, nei suoi scritti, dà voce alla complessità degli intrecci nei contesti artistici. Studioso attento e rabdomantico, mentre l’Italia vede per la prima volta nel 1964 la Pop Art a Venezia lui è già in partenza per New York dove conosce tra gli altri Andy Warhol e Rauschenberg. Nel suo lavoro mette sotto la lente, prima di altri, i movimenti che poi segneranno la storia dell’arte negli ultimi decenni del Novecento ma, soprattutto, con una visione libera ed aperta, guidata da conoscenza, lucidità e passione, traccia linee di connessione trasversali capaci di amplificare il senso dell’opera e del lavoro degli artisti. Non un critico militante, non si lega ad un movimento o a degli artisti, non un curatore seppure le sue mostre sono ancora oggetto di studio, non un accademico ma libero pensatore caratterizzato da grande autonomia critica, testimone di un presente restituito attraverso narrazioni sempre attuali. Così anche è personalità centrale e di riferimento per l’Accademia di Belle Arti e per la Città di Urbino. Fin da quando, agli inizi degli anni Settanta, docente di Storia dell’Arte segnò in senso profondo la vocazione dell’Accademia di Belle Arti, guidandola e sostenendola nel praticare Lo sguardo dal di fuori necessario per poter diventare luogo di ricerca, radicata nell’esercizio della conoscenza per un’arte da fare e da comprendere, mai avulsa dal presente o sconnessa dai dibattiti culturali.

accademia di belle arti di urbino

Privacy Policy