accademia di belle arti di urbino arte scuola università accademia corsi formazione alta

Archivi per la categoria ‘Varie’

Visita del Presidente Regione Marche
prof. Luca Ceriscioli

martedì, 21 febbraio 2017

Su invito del Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, Senatore Giorgio Londei e del Direttore Umberto Palestini, mercoledì 22 febbraio alle ore 8.30, il Presidente della Giunta Regionale, prof. Luca Ceriscioli, visiterà l’Accademia per sviluppare uno scambio di idee sulle urgenti questioni legate alle strutture e fare il punto sul prestigioso Premio Nazionale delle Arti: l’edizione 2017 vedrà infatti l’Accademia di Urbino impegnata quale sede organizzatrice della sezione Arti Visive, su designazione del MIUR.

Al Presidente Ceriscioli verrà presentato il recente restauro degli spazi dei sotterranei e lo stato dei lavori dell’opera “Ora d’aria”, progetto di ampio respiro culturale, che conterrà le sale di lettura della prestigiosa biblioteca.

Graduatorie provvisiorie bandi collaborazione studenti

martedì, 14 febbraio 2017

Si pubblicano le seguenti

Graduatorie provvisorie dei bandi di collaborazione per studenti

Open days / 25 – 26 marzo

martedì, 14 febbraio 2017

In ricordo di Alberto Boatto

venerdì, 10 febbraio 2017

L’Accademia di Belle Arti ricorda con commossa gratidutine Alberto Boatto, l’insigne studioso, saggista e critico d’arte, venuto a mancare la notte del 9 febbraio. Alberto Boatto è stato un illustre docente dell’Accademia di Urbino. Nel 2015, insieme a Mario Botta e Massimo Recalcati, ha ricevuto il premio “Il sogno di Piero”, promosso dalla nostra istituzione, con la seguente motivazione:

Con grande emozione e sincera riconoscenza, l’Accademia di Belle Arti di Urbino conferisce ad Alberto Boatto il premio “Il Sogno di Piero”. Personalità tra le più brillanti ed eclettiche della critica d’arte contemporanea, Alberto Boatto dagli anni Sessanta, nei suoi scritti, dà voce alla complessità degli intrecci nei contesti artistici. Studioso attento e rabdomantico, mentre l’Italia vede per la prima volta nel 1964 la Pop Art a Venezia lui è già in partenza per New York dove conosce tra gli altri Andy Warhol e Rauschenberg. Nel suo lavoro mette sotto la lente, prima di altri, i movimenti che poi segneranno la storia dell’arte negli ultimi decenni del Novecento ma, soprattutto, con una visione libera ed aperta, guidata da conoscenza, lucidità e passione, traccia linee di connessione trasversali capaci di amplificare il senso dell’opera e del lavoro degli artisti. Non un critico militante, non si lega ad un movimento o a degli artisti, non un curatore seppure le sue mostre sono ancora oggetto di studio, non un accademico ma libero pensatore caratterizzato da grande autonomia critica, testimone di un presente restituito attraverso narrazioni sempre attuali. Così anche è personalità centrale e di riferimento per l’Accademia di Belle Arti e per la Città di Urbino. Fin da quando, agli inizi degli anni Settanta, docente di Storia dell’Arte segnò in senso profondo la vocazione dell’Accademia di Belle Arti, guidandola e sostenendola nel praticare Lo sguardo dal di fuori necessario per poter diventare luogo di ricerca, radicata nell’esercizio della conoscenza per un’arte da fare e da comprendere, mai avulsa dal presente o sconnessa dai dibattiti culturali.

Calendario tesi finali di diploma
sessione straordinaria a.a. 2015/2016

venerdì, 10 febbraio 2017

Si pubblica il calendario delle tesi finali di diploma della sessione straordinaria a.a. 2015/2016

Calendario tesi finali di diploma

N.B.: calendario modificato in data 21.02.2017

Incontro con Emanuele De Donno e Franco Troiani

martedì, 7 febbraio 2017

Comunicato stampa

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio – A.A. 2017/2018

martedì, 31 gennaio 2017

Si pubblica il seguente:

Bando Erasmus Mobilità Studio A.A. 2017/2018

Allegato 1 – Elenco delle destinazioni

Allegato 2 – Modello di domanda

Incontro con il giornalista Marco Enrico Giacomelli
———–> 7 febbraio ore 15

martedì, 24 gennaio 2017

Marco Enrico Giacomelli è giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna.

Ha collaborato all’”Abécédaire de Michel Foucault” (Mons-Paris 2004) e all’”Abécédaire de Jacques Derrida” (Mons-Paris 2007).

Tra le sue pubblicazioni: “Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective” (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), “Another Italian Anomaly? On Embedded Critics” (Trieste 2005), “La Nuovelle École Romaine” (Paris 2006), “Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all’induismo” (Roma 2011), “Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell’opera di Mike Kelley” (Milano 2014), “Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle” (Paris 2016, con Arianna Testino).

In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud.

Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) “Achille Compagnoni. Oltre il K2″.

Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l’Università Milano-Bicocca e l’Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l’Accademia Albertina di Torino.

Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all’arte contemporanea del rapporto annuale “Io sono cultura” della Fondazione Symbola.

Insegna alla NABA di Milano.

È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.

L’incontro si terrà martedì 7 febbraio alle 15.00 presso l’aula di decorazione – sede centrale.

Agli studenti che parteciperanno sarà attribuito n. 1 cfa.

Open days / 25 – 26 marzo

martedì, 24 gennaio 2017

Chiusura Accademia – aggiornamento

mercoledì, 18 gennaio 2017

AVVISO

Viste le condizioni climatiche ancora instabili e le indicazioni delle autorità preposte alla sicurezza, il direttore ha disposto la sospensione dell’attività didattica dell’Accademia fino a sabato 21 gennaio compreso.

accademia di belle arti di urbino

Privacy Policy